«Aids: se lo conosci lo eviti, se lo conosci non ti uccide»: è lo slogan di uno dei primissimi spot tv (1989) di prevenzione dell’HIV realizzati nel nostro Paese dalla Fondazione Pubblicità Progresso. Nel filmato si vedeva una catena di contagi, con gli infettati che venivano circondati da un alone viola.

Questo spot (il video è ancora disponibile qui) ha terrorizzato molti bambini dell’epoca, ma ha anche generato numerose polemiche a causa della sua non-ipocrisia: si fa riferimento esplicito al comportamento di uomini sposati che, noncuranti del rischio (per non parlare della morale), si concedono relazioni extraconiugali per poi tornare la sera ad abbracciare la propria consorte.

La pubblicità fu ritirata poco dopo il lancio a seguito delle proteste di donne e associazioni a difesa della dignità femminile.

Qui invece troverete una rassegna di immagini che nel corso di questi 30 anni sono state utilizzate da Pubblicità Progresso per raccontare l’AIDS e i suoi pericoli.

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui